"in onda" Trasmissioni 2017

Puntata nr. 19 - 5/11/2017

In questa puntata...

Una rete d’imprese per l’olio extra vergine ‘felsineo’
In ripresa il mercato dell’aceto balsamico tradizionale

Una rete d’imprese per l’olio extra vergine ‘felsineo’

Sei aziende, sei produttori di olio che creano la “Rete d’imprese Olio Extra vergine Felsineo” per far conoscere l’olio prodotto nelle colline bolognesi. Si tratta di tre imprese bolognesi con vocazione biologica, l’Azienda Agricola Bonazza di Ermanno Rocca con sede a San Lazzaro di Savena, l’Azienda Agriola Ca’ Scarani di Ranuzzi de Bianchi con sede a Bologna, la Società Agricola 1997 con sede a Bologna e tre con indirizzo romagnolo che seguono la lotta integrata, il Podere Pratale di Giovanni Bettini di Borgo Tossignano, l’Azienda Agricola Vittorio Assirelli di Dozza e l’Azienda Agricola Rossi di Imola titolare dell’unico frantoio nella provincia di Bologna.

Complessivamente sono 40 gli ettari interessati dove trovano dimorano circa 15.000 piante che producono circa 3.800 chili di olio.
Per l’associazione regionale dei produttori olivicoli (Arpo) la produzione di olive e olio attesa per il 2017, è di ottima qualità e in lieve ripresa su tutto il territorio regionale.

Ermanno Rocca, azienda agricola Bonazza

 

In ripresa il mercato dell’aceto balsamico tradizionale

E' in ripresa il mercato dell’aceto balsamico tradizionale di Modena, il prodotto a denominazione di origine protetta che esprime nel suo complesso, e su base annua, 8 mila litri. Quantità non elevate ma che raccontano il meglio dell’eccellenza agroalimentare del territorio.

Enrico Corsini, presidente Consorzio aceto balsamico

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366. 

Crediti: www.creativecrew.it