"in onda" Trasmissioni 2017

Puntata nr. 3 del 14/05/2017

 In questa puntata...

Adriano Mattarozzi - Azienda agricola La Torre
Chiara Battistini - apicoltrice
Barbara Fabbri - assessore agricoltura Comune Monte San Pietro
Ambra Adami - Azienda agricola La Torre
 
L’ azienda agricola “LA TORRE” nasce nel 1985 ed è specializzata nella produzione di api regine di razza ligustica.
L’apicoltura emiliano romagnola tra le regioni leader nella produzione di miele: In Emilia Romagna operano 2.902 apicoltori e sono presenti 110.900 alveari produttivi. Sono numeri che vanno ancora verificati in modo definitivo, ma sono i primi ufficiali in assoluto registrati al 31 dicembre 2016 alla Banca dati apistica nazionale che è stata istituita nel 2009 e che da quest’anno fornirà l’elenco completo del panorama apistico.
Difficile fare una stima esatta, tuttavia se moltiplichiamo questi alveari per un fattore produttivo medio pari a 30 kg ne risulterebbe una produzione media pari ad almeno 3.590 tonnellate/anno di miele prodotto dentro e fuori i confini regionali da parte delle aziende apistiche di questa regione, su un totale nazionale stimato di circa 25.000 tonnellate.
Nel 2016 in Emilia Romagna abbiamo avuto una perdita ingente di miele di acacia, valutabile intorno al 65-70% della produzione media e con la scarsa produzione di mieli primaverili.


L’anagrafe apistica nazionale

L’anagrafe apistica nazionale. Tutti gli apicoltori, sia quelli amatoriali sia i produttori apistici, devono essere registrati nella Banca dati apistica nazionale (Bda) dichiarando apiari ed alveari detenuti insieme alla loro collocazione.
La nuova anagrafe prevede anche l'obbligo di aggiornare annualmente la consistenza e la dislocazione degli apiari posseduti nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.