"in onda" Trasmissioni 2016

Puntata nr. 19 del 13/11/2016

 In questa puntata...

SPECIALE EIMA

Il calo del mercato delle macchine agricole che si riscontra da ormai dieci anni In Italia è un fattore che indebolisce molto la competitività delle imprese agricole, che senza nuovi macchinari faticano a stare sul mercato. D’altra parte il calo di redditività delle imprese non invoglia certo all’acquisto di nuovi mezzi meccanici, investimenti impegnativi che necessitano di un supporto economico. Di qui le aspettative generate dal Piano regionale di sviluppo rurale che potrebbe aprire interessanti orizzonti per i produttori. Fatto sta che le vendite di macchine agricole nella Penisola segnano anche nei primi dieci mesi dell’anno una flessione a conferma del trend negativo. Il calo riguarda tutta l’Europa, la Cina e il Brasile, mentre solo l’india mostra segnali positivi, con all’orizzonte nuovi protagonisti, come Vietnam, Filippine, Cambogia ed Etiopia, che manifestano ottime potenzialità.   
Per il futuro gli operatori affermano che ci sarà una gamma sempre più ampia di mezzi e attrezzature, perché le differenti coltivazioni, le diverse condizioni pedoclimatiche e ambientali, le attività multifunzionali richiedono mezzi meccanici sempre più specializzati. Un’innovazione tecnologica dunque, che consiste nel miglioramento degli attuali mezzi meccanici oltre ad un’innovazione tipologica, relativa a macchine del tutto nuove, progettate per funzioni specifiche.

Giuseppe Taglioli, università Agraria Bologna 
Mauro Bastoni, Geocentro

 

Sostenibilità ambientale ed economica lungo tutta la filiera è il fattore su cui il Gruppo Cantine Riunite Civ ha puntato per migliorare le produzioni, avvalendosi di tecniche agronomiche e supporti tecnologici in grado di dare valore aggiunto a vigne e vini emiliano romagnoli

Claudio Biondi, Vice presidente Cantine Riunite Civ
Luca Turrini, Turrini Macchine

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.