"in onda" Trasmissioni 2014

puntata nr 18 del 26.10.2014

Le risorse del bosco non solo solamente legate all’utilizzo del legno da ardere o per ottenere materiali da utilizzare nell’edilizia, ma dal bosco si ottiene tannino, e componenti il filtraggio naturale. Ne parliamo con Mauro Lazzarini dell'Azienda agroforestale "Le Fontanelle".

 

Molte imprese agricole non hanno potuto ancora presentare la domanda per la concessione dei contributi stanziati per la ricostruzione post terremoto e serve una proroga dei termini per la presentazione delle domande di risarcimento. Le imprese agricole evidenziando la disparità di trattamento con gli altri settori produttivi e civili che hanno già ottenuto analoghe posticipazioni della scadenza. Cristiano Fini, presidente Cia Modena c'illustra la situazione.

Un allevamento di 39 mila faraone: lo gestiscono due giovani agricoltori  dell’Appennino bolognese, Diego e Corrado Cavicchi, e che oltre alle specie avicole allevano capi bovini da carne. Un uccello di origine asiatica, dalla carne pregiata, è un alternativa alla gallina comune, scopriamone le caratteristiche.

In barba alla regolamentazione europea sulla tutela delle denominazioni di origine, al Salone Internazionale dell’Alimentazione a Parigi, il Consorzio del Parmigiano Reggiano ha chiesto l’intervento delle autorità francesi ed ha ottenuto il sequestro di ben 7 prodotti riportanti o evocanti le denominazioni che appartengono in modo esclusivo alla Dop italiana. Questo ultimo episodio conferma l’interesse di operatori scorretti verso un prodotto di qualità da imitare, sottraendo mercato e valore aggiunto ai produttori di vero parmigiano. Un formaggio la cui redditività sta segnando il passo, con costi di produzione in salita che si possono quantificare, come ha fatto il Centro ricerche produzioni animali di Reggio Emilia. Ce ne parla Kees de Roest del CRPA di Reggio Emilia.

 

Cosa emerge dal vostro studio?

Kees De Roest,  CRPA

 

 

Nella generale crisi dei consumi il parmigiano reggiano sembra tuttavia reggere, in un mercato difficile ma con buone opportunità per l’estero.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.