"in onda" Trasmissioni 2014

puntata nr 17 del 19.10.2014

 

Una  produzione superiore allo scorso anno, buona la qualità: per la patata emiliano romagnola è stata una buona annata dal punto di vista produttivo, ma che lascia qualche incognita sulle sue quotazioni in campagna. Nella filiera delle patate si cerca di uscire dalla logica di prodotto indifferenziato per valorizzarla attraverso una commercializzazione mirata  che ne valorizzi la qualità e assicuri un’equa redditività.

Visitiamo la filiera di patate ApoFruit insieme a Carlo Chiari e Claudio Biondi (vicepresidente ApoFruit).

Cisterne di gasolio prosciugate, mezzi agricoli trafugati, frutta e verdura rubata direttamente nei campi, magari in casse già pronte per essere commercializzate dagli agricoltori.
Sono episodi purtroppo consueti con cui i produttori hanno a che fare troppo spesso e che talvolta hanno risvolti incresciosi: oltre al danno economico, il timore di essere sempre nel mirino di ladri condiziona la vita di chi vive in aziende isolate e lontane dai centri abitati.
Si moltiplicano le segnalazioni di vandalismi e ruberie ad opera di malviventi che non sono per nulla intimoriti anche quando vengono colti sul fatto. Come spiega l'agricoltore Mario Goldoni i sistemi di controllo e videosorveglianza stanno aumentando anche nei pollai.

Il tema dell'energia, dei suoi consumi e delle relative fonti di approvvigionamento sta assumendo un'importanza sempre maggiore per il settore agricolo. Il lavoro delle macchine sostituisce progressivamente il lavoro dell'uomo, avendo però come contropartita un aumento dei consumi di energia. L'aumento dei costi delle fonti energetiche tradizionali e i problemi sempre più pressanti del dissesto ambientale rendono ancora più impellenti interventi strutturali nel campo delle fonti energetiche alternative e rinnovabili che possono dare un importante contributo alla diversificazione produttiva dell'azienda agricola, argomento di cui tanto se ne è parlato nel corso di un incontro a Reggio Emilia in cui è stato presentato il progetto  "Re Sole", finanziato dall'Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna. Testimone del progetto un’ azienda che investito su più fonti rinnovabili. Ce ne parlano Mario Rossi (CRPA Reggio Emilia) e Marco Prandi dell'Azienda Agricola Prandi, che ha investito sul biogas e i pannelli solari.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.