"in onda" Trasmissioni 2012

Puntata nr 19 del 18.11.2012

Sisma, la ricostruzione parte lentamente
A sei mesi dal terremoto che ha colpito l'Emilia cittadini e imprenditori sono alle prese con la ricostruzione, difficile e piena di ostacoli.
La testimonianza di un allevatore di Mirandola, Fabrizio Consoli, che ancora vive in un container in attesa che venga installato un modulo abitativo. Mille difficoltà a cui si aggiunge la piaga della criminalità che trova terreno fertile nelle campagne.
Gli agricoltori terremotati sono inoltre sul piede di guerra per la mancata proroga, a tutt'oggi, del pagamento delle fiscalità "quando ancora non si è visto un euro di aiuti", dice il presidente Cia Cristiano Fini, che entra nel merito anche dell'articolo 62, normativa che disciplina i contratti di compravendita dei prodotti agricoli.

La Ciliegia di Vignola ottiene l’Indicazione Geografica Protetta
La qualità della ciliegia è tutelata è garantita dal Consorzio della Ciliegia, della Susina e della Frutta Tipica di Vignola, nato nel 1964, ora anche dalla protezione comunitaria Igp,il marchio prestigioso che arriva dopo anni e a seguito di un lungo iter burocratico. Parla il  presidente del Consorzio della susina e della ciliegia tipica di Vignola, Andrea Bernardi
Secondo il Disciplinare di produzione, approvato prima dal Ministero dell’Agricoltura e successivamente dalla Commissione europea, la Ciliegia di Vignola viene coltivata nel territorio che va dal tratto pedemontano del fiume Panaro ed altri corsi d’acqua minori, fino alla quota di 950 metri sul livello del mare, in 28 comuni delle province di Modena e Bologna. È in quest’area che il clima si sposa con caratteristiche pedologiche particolari, creando un ambiente favorevole alla coltivazione del ciliegio.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.