"in onda" Trasmissioni 2012

Puntata nr 5 del 20.05.2012

La Bonifica apre gli impianti ai cittadini
‘Impianti aperti’ al Consorzio di Burana per la settimana della bonifica che dal 13 al 20 maggio ha dato la possibilità a cittadini e istituzioni di visitare le strutture  dell’ente consortile e le potenti pompe degli impianti idrovori che in situazione di emergenza scongiurano il rischio di allagamenti, ma al contempo assicurano l’approvvigionamento idrico quando l’acqua scarseggia. L’ente, che comprende oltre al bacino di Bassa pianura, anche parte del crinale appenninico  e abbraccia cinque province – Modena, Mantova, Ferrara, Bologna, Pistoia. Tra le visite inserite nel  programma degli eventi anche l’impianto Santa Bianca, a Bondeno.

Tra gli impianti aperti anche l’impianto Sabbioncello a Quingentole di Mantova che  venne progettato nel 1949 ed è in funzione dal 1957.
Preleva l'acqua dal fiume Po a fini irrigui mediante il sollevamento, distribuendola attraverso l'omonimo Canale, ad una rete irrigua che serve 60.000 ettari di terre coltivate, verso zone ad altitudine superiore, tra le province di Mantova, Modena e Ferrara.

Interviste a:
Francesco Vincenzi, presidente Consorzio di Bonifica
Cinalberto Bertozzi, Resp. Area tecnica Consorzio Bonifica
Carla Zampighi, resp. Ambiente Consorzio Burana

-----------------------

Irrigazione razionale sulle cipolle
L’irrigazione e la fertirrigazione localizzata assicurano vantaggi alle colture e un utilizzo razionale della risorsa acqua. I mezzi tecnici a disposizione di questa pratica irrigua sono le manichette prodotte con materiali plastici, di uso corrente peraltro, per colture arboree, come vigneti e frutteti, ma anche per coltivazioni a pieno campo di ortive. Oltre a portare vantaggi alle produzioni, c’è il fattore mano d’opera, ovvero la possibilità di un solo operatore di apportare in poco tempo e con l’ausilio della telematica e dell’informatica applicata alle centraline di gestire i volumi d’acqua delle colture.
Un esempio di applicazione concreta delle manichette è nella coltura della cipolla. A Castelfranco Emilia, nell’azienda agricola Mongiorgi, la manichetta è stata posata nel mese di marzo e interrata al momento della semina, quindi con un solo passaggio di trattrice.

Interviste a:
Fiorenzo Mongiorgi, agricoltore
Claudio Biondi, vice presidente Apofruit
Cristiano Fini, pres. Prov.le Cia Modena

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.