"in onda" Trasmissioni 2012

Puntata nr 7 del 03.06.2012

Terremoto, non cessa l’allarme
Si aggiungono danni a quelli già gravi dopo la seconda forte scossa di terremoto. C’è solidarietà verso le popolazioni colpite ed anche tra il mondo agricolo che sta tentando di dare supporto ad imprese e ed imprenditori in attesa del ritorno alla normalità.
Gli agricoltori chiedono garanzie affinchè venga rinviata l’applicazione dell’Imu - fino a che non sarà ripristinata la ricostruzione e la completa fruibilità dei fabbricati - e delle imposte finché non sarà cessato l’allarme sisma e ripristinata l’efficienza del tessuto produttivo.
La Cia chiede inoltre il rinvio delle scadenze relative alle pratiche amministrative che cadono nei prossimi mesi.
Per l’intero sistema agroalimentare il danno supera abbondantemente il mezzo miliardo di euro in tutta la regione. Aziende agricole crollate e lesionate, allevamenti di bestiame distrutti, caseifici devastati: i produttori agricoli, e le imprese alimentari stanno affrontando una situazione drammatica.

Intervista a:
Antonio Dosi, presidente

Un contributo di solidarietà per l'agricoltura dell'Emilia-Romagna viene dalle altre Regioni. Gli assessori regionali hanno infatti deciso di destinare una quota dei loro Programmi di Sviluppo Rurale, pari ad un importo di oltre 100 milioni di euro, alle zone colpite dal terremoto. A sua volta il Governo si impegnerà a garantire il necessario cofinanziamento statale e regionale.
Il provvedimento verrà sottoposto all’approvazione della Conferenza Stato-Regioni mentre la Regione Emilia-Romagna attiverà nei tempi più rapidi le procedure per la pubblicazione del relativo bando.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.