"in onda" Trasmissioni 2011

News del 26.11.2011

Varietà e provenienza dei vini saranno riconoscibili con analisi innovative
Uno studio per valorizzare i vini dei territori modenese e trentino, attraverso una certificazione della loro provenienza geografica e varietale, ottenuta mediante la messa a punto di metodologie ed approcci analitici innovativi, basati sulla analisi chimica (metalli, isotopi radiogenici e stabili e metaboliti organici) e molecolare (analisi del Dna). Lo hanno presentato nei giorni scorsi alla Camera di commercio ricercatori ed accademici del Dipartimento di chimica dell'Ateneo di Modena e Reggio Emilia, e i rappresentanti degli enti partner dell'iniziativa. Le ricadute applicative sono ambiziose e mirano a documentare in maniera oggettiva e trasparente al consumatore, l'identità di prodotti strettamente legati ai territori ed al rispetto dei disciplinari di produzione. I ricercatori potranno contare sulla collaborazione del Consorzio del Lambrusco di Modena, del Consorzio Trentodoc e di diversi produttori modenesi e trentini.


Caseifici modenesi in festa: al quarantesimo appuntamento consegnato il "Coltellino d'oro" al cantante Francesco Guccini
E' stato consegnato A Francesco Guccini il Coltellino d'oro, il massimo riconoscimento conferito annualmente dalla sezione provinciale del Consorzio del Parmigiano Reggiano a personalità modenesi che si siano distinte nella loro attività. Il prestigioso 'coltello' gli è stato assegnato il 5 novembre scorso in occasione della Festa dei caseifici Modenesi, giunta alla quarantesima edizione, e svolta presso il Forum Monzani di Modena.

Posta elettronica certificata (Pec): la devono avere anche le società agricole
Anche le società semplici e non che svolgono attività agricole, costituite prima del 29 novembre del 2008, devono dotarsi di un indirizzo mail di Posta elettronica certificata e comunicarlo al Registro delle Imprese entro il prossimo 29 novembre con modalità telematica.

Agroenergie e rinnovabili: le risorse disponibili nel piano rurale

Produrre energia elettrica o acqua calda sfruttando impianti fotovoltaici oppure la biomassa come concreta opportunità di integrazione del reddito per le aziende agricole.
Sono già più di una dozzina le imprese modenesi che hanno installato impianti fotovoltaici utilizzando i contributi del Programma rurale integrato della Provincia di Modena 2007-2013; a queste si aggiungono tre imprese che hanno utilizzato le risorse per dotarsi di centrali termiche a cippato.
Sempre nel Piano rurale, alla misura 121 dedicata all'ammodernamento delle imprese, sono previsti contributi per chi installa un impianto fotovoltaico prevalentemente per autoconsumo e per gli investimenti in impianti a biomasse. In questo caso si può presentare domanda  fino al 28 febbraio 2012.
Info www.agrimodena.it -  059.209866.

Copyright © 2011 Acieloaperto. Tutti i diritti riservati. P.I./C. Fiscale 02707910366.